DeutschEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoEnglishEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoEspañolEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoFrançaisEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoItalianoEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoMagyarEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il MondoNederlandsEautarcie, Gestione sostenibile delle acque per il Mondo
Informazioni sul sito web basate sulle opere di Joseph Országh Informazioni sul sito web basate sulle opere di Joseph Országh Informazioni sul sito web basate sulle opere di Joseph Országh
Eautarcie EAUTARCIE Eautarcie- Joseph Országh
HomepageIntroduzioneIgienizzazione ecologicaLa raccolta dell'acqua piovanaGestione delle acque grigieGabinetti a seccoIl EAUTARCIE in città e in tutto il mondoGestione congiunta di acqua e biomassaRiflessioni sulla politica delle acqueMappa del sito – Glossario – Documentazione EAUTARCIE, Gestione sostenibile delle acque nel Mondo
Introduzione
Sommario

Presentazione di Joseph Országh

Curriculum vitae di Joseph Országh

Lavori scientifici di Joseph Országh

Eco-consumo di acqua
Cerca una parola all'interno del sito eautarcie.org 
Loading

*In francese 'EAU' significa acqua e 'AUTARCIE' significa autarchia o di un sistema auto-sufficiente, indipendente da influenze esterne: EAUTARCIE, [pronunciato «  O-tar-si »] è quindi un neologismo...

Il concetto EAUTARCIE è una delle possibili forme di igienizzazione ambientale con una caratteristica distintiva: invece di concentrarsi sui problemi, cerca soluzioni semplici, efficienti ed economiche, alla radice dei problemi. Un'altra caratteristica: adotta un approccio olistico che prende in esame i diversi impatti ambientali.

Per visualizzare lo schema generale di un sistema PLUVALOR, clicca qui.

Per visualizzare lo schema generale di un sistema TRAISELECT,
clicca qui.

Il testo all'interno di questa pagina è stato pubblicato su www.eautarcie.com nel: 2003

Il testo all'interno di questa pagina è stato pubblicato su www.eautarcie.org il: 2017-03-09

Aggiornamento: 2017-03-09

Sommario

Fare un passo controcorrente

Da un punto di vista tecnico il sistema EAUTARCIE si occupa della realizzazione di sistemi idrici autonomi per le case. E 'adatto per tutte le famiglie che hanno un piccolo cortile o giardino anche in comunità urbane. I problemi legati alla sua realizzazione più che di natura tecnica riguardano la mancanza di apertura mentale per una nuova visione sulla gestione e l'uso dell'acqua.

EAUTARCIE è più di una semplice opzione tecnica: è un grande passo verso l'indipendenza del pensiero. Si tratta di una sorta di dichiarazione politica per uscire dalla società dei consumi, dalla logica del «  tutto nella spazzatura » e dall’analoga filosofia del «  tutto nella fogna ». Questa è la via d’uscita dalla società dell’ «  usa e getta » e dell’irresponsabilità istituzionalizzata.

Come funziona il sistema

In una casa dotata di un tale sistema, la famiglia recupera e riutilizza l’acqua che cade sul tetto per tutti gli usi domestici, compreso il consumo umano. La gestione delle acque reflue domestiche è condizionata dalla propria scelta dei servizi igienici. In una casa gestita con sistemi EAUTARCIE un water con sciacquone non è coerente con la gestione sostenibile delle acque di scarico [1], secondo la legislazione vigente sui servizi igienico-sanitari. Quando si sceglie un gabinetto a secco tipo il Gabinetto per Compostaggio a Secco, o GCS (TLB in francese; BLT in inglese), le acque di scarico sono limitate alle acque grigie domestiche che possono essere semplicemente infiltrate nel terreno o riciclate per l'irrigazione di un giardino durante l'estate. Coloro che necessitano o vogliono avere uno stagno decorativo nel loro giardino possono utilizzare l’acqua grigia trattata con il sistema TRAISELECT. Le acque grigie domestiche vengono purificate attraverso un sistema sotterraneo compatto e poi infiltrate nel terreno del giardino. La qualità dell'acqua grigia che è stata trattata in questo modo spesso è conforme alle norme riconosciute per l’acqua potabile!

[1]
Questo non significa rinunciare definitivamente allo sciacquone. Quando le autorità di regolamentazione giungeranno ad accettare il concetto di trattare selettivamente le acque nere (acque reflue provenienti da vasi e orinatoi) separatamente dalle acque grigie (altri scarichi domestici), questo aprirà nuove prospettive per la gestione delle acque veramente sostenibile. Coloro che vivono nelle aree rurali e suburbane avranno la scelta tra a) un gabinetto a secco o GCS e b) un water a sciacquone che scarica in una fossa settica per la successiva rimozione e il trattamento presso un centro di impregnazione e di compostaggio. Gli utenti di gabinetti a secco non avranno bisogno di assumersi il costo del trattamento dei fanghi di depurazione di una fossa settica, in modo tale che i costi per il trattamento delle acque reflue domestiche saranno praticamente inesistenti.

Impatti ambientali

Nel complesso, una casa EAUTARCIE non ha alcun impatto significativo sull'ambiente idrico: proprio come se non ci fosse. Per quanto riguarda la tutela ambientale, l'attuazione del sistema ha impatti ambientali positivi che superano le previsioni più ottimistiche. Il sistema è anche trasferibile ai distretti urbani. Le città dotate di sistemi EAUTARCIE potrebbero ridurre notevolmente la domanda sulle riserve idriche tradizionali, e praticamente eliminare l'inquinamento delle acque causato dal settore immobiliare.

EAUTARCIE è particolarmente interessante per le regioni secche e desertiche del mondo, dove quasi tutta l'acqua estratta dalle riserve esistenti (tra cui anche le acque grigie reflue prodotte) potrebbe essere resa disponibile per l'agricoltura, senza sprechi e senza il minimo rischio per la salute pubblica.

Nelle zone in cui l'acqua di buona qualità non è più disponibile, l'applicazione delle tecniche qui proposte può procurare acqua di qualità molto elevata per il consumo umano, ad un costo irrisorio confrontato con le tecniche attualmente raccomandate.

Rimuovendo i water a sciacquone dall'equazione e trattando in modo appropriato gli effluenti dei gabinetti con lettiera di cellulosa, le persone cesserebbero efficacemente di essere un vettore di inquinamento da nitrati. Inoltre il compost ottenuto potrebbe essere utilizzato per tutti gli usi agricoli, senza rischi sanitari, contribuendo così ad una riduzione del fabbisogno di acqua della popolazione.

Impatti economici

Quando si applica il sistema EAUTARCIE in quartieri residenziali urbani, superficie del tetto e ed esigenze familiari permettendo, è possibile fare a meno della rete idrica. È anche possibile rinunciare ai sistemi fognari tradizionali [2]. In appezzamenti di terreno relativamente piccoli, le acque reflue domestiche potrebbe essere recuperate trattando selettivamente le acque grigie nei giardini senza danno ambientale o effetto igienico. Così, la spesa pubblica per i servizi igienico-sanitari nella città sarebbe limitata all’installazione di infrastrutture di drenaggio che non devono essere a tenuta stagna (quindi meno costose), riservate per la raccolta e il trattamento di deflusso delle acque piovane dalle strade cittadine.

Inoltre, dove le fonti idriche sono di scarsa qualità, la rete pubblica potrebbe fornire acqua di qualità inferiore per usi non alimentari e la produzione di acqua potabile di alta qualità da acqua piovana o corrente, sarebbe la responsabilità del nucleo familiare. Una persona ha bisogno solo di circa 3/5 litri di acqua potabile al giorno. Per altri usi in tutta la casa, acqua di minore qualità sarebbe piuttosto adeguata.

Anche nelle zone desertiche la produzione di acqua potabile di alta qualità (riservata al consumo umano) è possibile grazie all’adeguato stoccaggio e filtrazione dell’acqua piovana.

[2]
Questo è vero dal punto di vista tecnico, ma la legislazione vigente non riconosce il trattamento selettivo dei diversi tipi di acque reflue. I funzionari responsabili per l'applicazione della legge non sono purtroppo consapevoli delle opportunità offerte dal riciclaggio in modo selettivo delle acque grigie. Di conseguenza, alle famiglie che hanno adottato un buon gabinetto a secco GCS (producendo così nessuna acqua nera) viene impedito il riciclo delle proprie acque grigie in giardino. Il legislatore richiede che l'acqua grigia venga trattata con le stesse tecniche di trattamento costose come se fosse combinata con acque reflue contenenti deiezioni umane, imponendo in tal modo ancora notevoli costi sul nucleo familiare. Ironia della sorte, il legislatore vieta rigorosamente tecniche eco-compatibili che sostengono il riciclaggio delle acque reflue e il non inquinamento l'acqua.

Le basi scientifiche di EAUTARCIE

EAUTARCIE è il frutto di circa 20 anni di ricerca scientifica realizzati in parte con la Facoltà di Scienze Applicate presso l'Università di Lubumbashi (Congo) e presso l'Università di Mons-Hainaut (Belgio) [3]. Questo portafoglio di tecniche molto semplici e poco costose è stato testato durante anni nel settore, e le varie tecniche di EAUTARCIE costituiscono la realtà quotidiana di migliaia di famiglie in Belgio e in Francia.

[3]
Ulteriori indagini sono ancora in corso, attraverso l'esperienza accumulata e condivisa dagli utenti del sistema EAUTARCIE. Ecco perché chiediamo che i nostri corrispondenti riferisano le loro osservazioni circa le proprie esperienze ed esperimenti.

TORNA SU

Home - Introduzione - Igienizzazione ecologica - La raccolta dell'acqua piovana - Gestione delle acque grigie - Gabinetti a secco - Il EAUTARCIE in città e in tutto il mondo - Gestione congiunta di acqua e biomassa - Riflessioni sulla politica delle acque - Mappa del sito – Glossario – Documentazione